Palermo (che non si arrende) Rema

A due settimane dai Campionati italiani del mare, Palermo non si ferma. E continua a remare, ma stavolta in modo non competitivo. Nel golfo i Mondello, 130 tra canottieri e canoisti hanno preso parte alla decima edizione della PalermoRema, vogalonga di 18 chilometri, con partenza nello specchio d’acqua davanti alla Roggero di Lauria: il percorso, suggestivo, all’interno dell’Area Marina Protetta di Capo Gallo e Isola delle Femmine, ha portato i partecipanti fino al giro di boa, a Sferracavallo, con ritorno a Mondello.

La PalermoRema è stata l’occasione per mettere in acqua anche diversi equipaggi di coastal rowing, impegnati in gare da 500 metri, nelle specialità del doppio e quattro misti uomini-donne, e che si sono tenute contemporaneamente alla vogalonga.

Gare clou, il doppio misto under 35, in cui si è assegnato il Trofeo “Remiamo per salvare Palermo” (ideato per raccogliere fondi in favore dei beni culturali della città e disputato dalle società storiche palermitante: Roggero di Lauria, Telimar, Canottieri Palermo e Trinacria), e quello under 18, in cui si è assegnato il Trofeo “Carlo Ruvolo”, in ricordo dell’atleta del Lauria scomparso l’anno scorso in un incidente stradale.

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*