Campionato di Fondo, dominano Telimar e Sc Palermo. I risultati

Il podio del doppio Ragazze.

Grande giornata di sport, oggi, a Poma. Nel suggestivo lago in provincia di Palermo, si sono assegnati i titoli siciliani di Fondo, nella gara che ha inaugurato la stagione agonistica 2020. In acqua, 67 equipaggi in rappresentanza di 8 società si sono sfidati in 12 gare, sulle distanze di 1000 (Allievi e Cadetti) e 6000 metri (tutte le altre categorie). Nel medagliere finale, il maggior numero di titoli e di allori va al Telimar, che vince 5 ori, 4 argenti e 3 bronzi. Al secondo posto, la Sc Palermo (4-3-4), terzo il Cus Catania (2-1-2), quarto il Cus Palermo (2-1-1), quinto il Peloro (2-1 argento), sesto il Lauria (3 argenti), settima l’Ortigia (1 bronzo)I RISULTATI

Soddisfazione tra i tecnici, soprattutto per l’ottima riuscita della formula con cui sono state suddivise le gare, proposta e attuata da Benedetto Vitale, allenatore della Sc Palermo e Capo allenatore della nazionale U23 e non olimpica femminile: rispetto alle regate di Fondo del passato, quando a sfidarsi erano quattro di coppia e otto, stavolta si è dato accesso a tutte le altre imbarcazioni. In ciascuna gara – divisa per categoria – sono state messe insieme tutte le specialità, che sono partite a handicap. Un metodo che normalmente viene usato in allenamento o durante i raduni, quando a confrontarsi sono imbarcazioni diverse. “Si tratta di un esperimento mai fatto prima in una competizione italiana“, spiega Vitale, che ha realizzato il programma con la collaborazione di Marco Costantini, capo allenatore del Telimar e membro dello staff azzurro Junior. “E’ un metodo inclusivo che consente a ogni società di partecipare a una gara di Fondo, anche con un solo atleta in singolo, senza bisogno di dover creare barche lunghe e miste. In questo modo, ogni genere di equipaggio può continuare a lavorare, mettendosi alla prova in gare di Fondo dove prima si vedevano solo quattro di coppia e otto”.

E ora, appuntamento al prossimo fine settimana, a Pisa, dove si svolgerà la grande classica del Fondo italiano, la Navicelli rowing, dove si assegneranno i titoli italiani Ragazzi, Junior, Pesi leggeri, Under 23, Senior, in doppio e quattro senza. Spazio anche ad Allievi, Cadetti e Master. 

I RISULTATI

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*