Raduno olimpico per la Armeli e Gaetani Liseo: continua la corsa verso Tokyo 2020

Si chiude in bellezza la stagione di Elena Armeli ed Emanuele Gaetani Liseo. I due atleti del Telimar sono tra i 46 atleti azzurri convocati per il raduno valutativo in vista dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020: una conferma importante dopo il primo raduno olimpico azzurro – post Europeo di Poznan 2020 (Polonia) – disputato un mese fa dai due canottieri palermitani. La prima fase del collegiale è in corso a Sabaudia (Latina) ed è iniziata giovedì, dopodiché i due colossi del Telimar si trasferiranno – probabilmente dal 9 dicembre – al Centro Remiero Nazionale di Piediluco (Terni) per continuare il raduno fino al 22 dicembre sotto le direttive di Andrea Coppola, Capo Allenatore del settore Olimpico maschile, e Stefano Fraquelli, Capo Allenatore del settore Olimpico femminile.

Prima della partenza per il Centro olimpico umbro, Armeli e Gaetani Liseo dovrebbero disputare i WinterTrials2021 (dipende dalle condizioni meteo), una gara di fondo di 6000 metri, con giro di boa, alla quale gli atleti parteciperanno nella prima giornata in singolo (coppia) e due senza (punta) e nel secondo giorno, invece, nelle specialità di doppio e quattro senza. Comunque vadano i Trials, per la Armeli e Gaetani Liseo la presenza al raduno rappresenta un’importante conferma che arriva al termine di una stagione 2020 straordinaria, nonostante l’emergenza covid: Elena ha vinto cinque titoli italiani da dicembre 2019 a oggi e un titolo europeo nella specialità del Coastal rowing (canottaggio costiero); Emanuele – che nella sua carriera ha già disputato cinque mondiali – allo scorso Campionato Europeo di Poznan, a ottobre, è arrivato quarto in otto con, specialità olimpica per la quale l’Italia insegue il pass per i Giochi di Tokyo.

«È stata una stagione strana, con poche gare che però ci hanno portato grandissimi risultati», dice Elena Armeli. «Sono riuscita a cogliere al volo l’opportunità degli allenamenti condivisi durante il lockdown per mettermi in mostra. La chiamata per questi raduni è un sogno che si avvera. Sono determinata e so che qui ci sarà una sana competizione che mi spingerà a migliorarmi ulteriormente». Soddisfatto anche Emanuele Gaetani Liseo: «Ai collegiali a cui ho avuto modo di partecipare ho imparato molte cose, potendomi confrontare con i grandissimi di questa disciplina. E’ il primo anno per me tra i Big e all’inizio non è stato facile, ma ho acquistato sempre più sicurezza nelle mie possibilità, tenendo sempre d’occhio l’obiettivo finale».

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*